.
.
.
.

C'e' sempre qualcosa di personale nel rappresentare la realta'.

Definisco queste opere -figurativo espressivo- ogni opera porta con se l'azione del vedere e la sensazione che lascia lo sguardo dentro.      Il gesto è veloce e ampio e, per non restare imprigionato dallo spazio della tela, aziona su spazi ampi.     Il colore è cercato e segue le emozioni trasmesse dalla vista e dalla sensazione dell'attimo vissuto.